DI PISA SU DIMISSIONI GUALA: “MAGGIORE CONSAPEVOLEZZA E RESPONSABILITA’ DA PARTE DEGLI ENTI GESTORI E DELLA POLITICA”

DI PISA SU DIMISSIONI GUALA: “MAGGIORE CONSAPEVOLEZZA E RESPONSABILITA’ DA PARTE DEGLI ENTI GESTORI E DELLA POLITICA”

Il Presidente di Fedagromercati Nazionale, Valentino Di Pisa, esprime piena solidarietà ad Ottavio Guala, Presidente Fedagro Torino, in seguito alle sue dimissioni dal ruolo di vicepresidente del CAAT.

“Esprimo piena solidarietà a Ottavio Guala, presidente di APGO Torino, dopo la sua decisione di lasciare il suo ruolo di vicepresidente del CAAT. Il disagio che si è creato nel Mercato di Torino tra l’associazione degli operatori grossisti e i vertici della società di gestione, disagio che ha portato alle dimissioni di un rappresentante autorevole della nostra Federazione come Ottavio Guala, è un nuovo, grave segnale delle crescenti difficoltà che si riscontrano nei rapporti interni ai Centri agroalimentari italiani in un momento assolutamente non facile per gli operatori. Questa volta viene colpito colui che forse più di ogni altro in Italia si era impegnato nella ricerca di un equilibrio e di una condivisione di obiettivi tra grossisti e amministratori, che poi è ciò a cui si deve mirare in momenti economici come quelli attuali, in cui è in gioco il futuro di tante aziende grossiste e il futuro stesso dei Mercati.

In questa situazione – continua Di Pisa -, quanto è accaduto a Torino mi spinge, da presidente nazionale della Federazione dei grossisti che operano all’interno del Mercati, a rivolgere un richiamo alla responsabilità degli Enti gestori e alla politica locale, regionale e nazionale. Non è tempo per polemiche e per scontri. Qui è in gioco la funzione, il ruolo dei Mercati all’interno del sistema distributivo ed è necessaria una sintesi nella quale i rappresentanti delle aziende che operano nei Mercati possano e debbano avere la loro parte, posizione peraltro espressa da Guala con una visione lungimirante.

E’ passato il tempo in cui gli amministratori potevano limitarsi a una gestione immobiliare dei nostri Centri. La fase che attraversiamo richiede soluzioni in grado di creare opportunità nuove al nostro mondo, al nostro sistema che ha bisogno di essere ristrutturato. Se gli Enti gestori limitano il loro raggio d’azione alla gestione delle loro società e non si pongono l’obiettivo di iniziative di sistema non c’è futuro nella realtà complessa e in mutamento in cui tutti ci muoviamo.

La nostra categoria – dichiara il Presidente – non ha mai richiesto e voluto aiuti, non ha mai dichiarato lo stato di emergenza, ma sta vivendo una forte crisi e deve dare un futuro alla nuova generazione che gradualmente sta prendendo in mano le aziende. Alla politica e alle amministrazioni chiediamo una maggiore consapevolezza rispetto al ruolo nevralgico che il commercio all’ingrosso continua a ricoprire nel sistema distributivo nazionale dando risposte alla produzione agricola e ai consumatori anche in questi giorni difficili dovuti al protrarsi di una vera e propria emergenza climatica.

Da Torino è arrivato un brutto segnale. Ottavio Guala è sempre stata persona equilibrata, non ha mai prevaricato gli interessi generali pur tenendo ferma la sua posizione di rappresentante degli operatori”.

 

Ufficio Stampa Fedagromercati

Previous LA PROTESTA AL MERCATO DI PALERMO, ANELLO (FEDAGRO): “LA SOLUZIONE RIMANE L’ORARIO DIURNO”
Next MAAS DI CATANIA, UN ALTRO BILANCIO IN UTILE

About author

Editor review

Summary

I TEMPI SONO MATURI. E IL PASSAGGIO DALL'ORARIO NOTTURNO A QUELLO DIURNO E' INELUDIBILE PER VALORIZZARE LE AZIENDE CHE OPERANO ALL'INGROSSO , RESTITUENDO LORO QUELLA CENTRALITA' OGGI PERSA.

Ti Potrebbe Interessare Anche

CAMPAGNE DI PROMOZIONE ISTITUZIONALE DELL’OI PER ARANCE E KIWI

  Si apre l’anno nuovo – il 2021 è stato nominato dall’Assemblea delle Nazioni Unite come anno internazionale della frutta e verdura – con la campagna di promozione e comunicazione

FEDAGRO A MADRID: FRUIT ATTRACTION VETRINA PER I GROSSISTI

    Dopo un anno di restrizione e di stallo torna in presenza una delle rassegne più importanti per l’ortofrutta fresca a livello internazionale, torna Fruit Attraction. Fedagromercati-Confcommercio sarà presente

MONTRESOR NOMINATO NEL CDA DI VERONAMERCATO

  L’Assemblea dei soci di Veronamercato ha rinnovato l’organo amministrativo confermando la composizione a cinque membri per ragioni di adeguatezza organizzativa e considerata la complessità dell’attività della società e l’ampiezza della compagine societaria